News

Published on luglio 17th, 2014 | by Paolo Zani

0

Bonus 80 euro: anche ai pensionati? Direi proprio di no!

 

Ho ricevuto diverse segnalazioni sulla possibilità per i pensionati di ricevere il famoso “bonus” di 80 € istituito dall’art. 1 del decreto legge 24 aprile 2014, n. 66. “riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati”.
La cosa non è possibile in quanto il decreto citato non prevede che questo beneficio sia esteso, per il momento, anche ai pensionati.
Forse se ne riparlerà nel 2015.

Ma la cosa strana è che l’INPS con proprio messaggio n° 5661 del 26/07/2014 in cui detta le istruzioni per l’erogazione del “bonus” per le situazioni a suo carico (Cassa integrati, percettori di ASPI ecc.ecc,.) al punto “2” afferma testualmente che questo “bonus” spetterebbe anche ai “ soggetti pensionati e ai titolari di prestazioni di accompagnamento alla pensione”

La cosa, come già detto non è possibile; l’INPS dando prova, ancora una volta di alta professionalità, come “pensionati” intende i titolari di pensione complementare a suo carico.
Per pensione complementare si intende il cosiddetto “secondo pilastro” vale a dire quei trattamenti pensionistici che si aggiungono alla pensione obbligatoria e per i quali il lavoratore ha aderito volontariamente, a suo tempo, ai vari Fondi .
La questione, per l’INPS,  riguarda solo ed esclusivamente i titolari di pensione complementare erogata dall’INPS che, a conti fatti, si riducono praticamente solo agli ex dipendenti INPS che hanno aderito alla previdenza complementare INPS.
Non conosco i numeri ma penso siano risibili.
A questo si aggiunga il fatto che per ottenere il “bonus” si deve avere un reddito complessivo inferiore ai 24.000 € e di conseguenza la platea si riduce di molto.

Ovviamente per i titolari di pensione complementare erogata da altri Fondi, non INPS, sarà cura di questi Fondi verificare le condizioni per l’erogazione del “bonus”.

Ma oltre a questo, se possibile, l’INPS si è superata.
Infatti nei vari servizi on-line forniti ai possessori di PIN alla voce “Servizi per il cittadino” – “Fascicolo previdenziale del cittadino” alla voce “Prestazioni” (menù a sx) compare una voce “Bonus 80 euro D.L. 66/201” dove c’è una comunicazione estremamente confusa e non comprensibile.

Ma l’INPS ci è o ci fa?
Ai posteri l’ardua sentenza!
Io, personalmente, una risposta me la sono già data.

Tags: , ,



Comments are closed.

Back to Top ↑