Previdenza Flash

Published on giugno 13th, 2014 | by Paolo Zani

0

Mancano i contributi: che fare?

AIUTO!!! HO “PERSO” I CONTRIBUTI
In tempi di magra per le “pensioni anticipate” , sono tanti i lavoratori che, prossimi a questo traguardo, controllano e ricontrollano l’estratto contributivo rilasciato dall’INPS nella speranza che il numero dei contributi accreditati cresca fino a raggiungere quello previsto per l’accesso alla prestazione.
C’è sempre la segreta speranza che l’estratto non rispecchi la nostra vita lavorativa e che manchi dal resoconto qualche “spezzone” di contributi. Nonostante gli estratti INPS siano sempre più precisi e non contengano più le omissioni riscontrate in passato, è sempre possibile, con la complicità dei diversi sistemi di accreditamento dei contributi succedutisi nel tempo, delle disattenzioni del datore di lavoro o di qualche manchevolezza dell’INPS, che manchino nel nostro estratto conto alcuni contributi.
Se queste mancanze sono state provocate da qualche datore di lavoro disonesto che non ci ha assicurato, c’è solo da rassegnarsi a mettere mano al portafoglio per pagare, qualora fossimo in possesso di prove “d’epoca” sull’esistenza del rapporto di lavoro, l’oneroso riscatto previsto dalla legge (è l’articolo 13 della Legge 1338/1962).
Se, invece, l’omissione non è stata dovuta dal mancato pagamento da parte dell’azienda dei contributi previdenziali ma è, con tutta probabilità, provocata da qualche disguido, allora c’è ancora qualche possibilità di far comparire nel documento i contributi “scomparsi”. Ecco cosa c’è da fare.

Istruzioni per l’uso nel n° 92 di Previdenza Flash.
Tutti i numeri di Previdenza Flash li trovate alla voce “Tuttoprevidenza Flash Archivio” nella home page.

 

 

Tags:



Comments are closed.

Back to Top ↑